Top
22 Gennaio, 2024

Evento di chiusura – La governance del futuro in mondo di PMI

Venerdì 22 Marzo

15.30-17.30

Sala Scarpa A

Saluti iniziali
Leopoldo Destro – Presidente Confindustria Veneto Est

Vannia Gava – Viceministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica

La sostenibilità nella governance: il ruolo della Regione Veneto
Conversazione con Luca Zaia – Presidente Regione Veneto

Il futuro della governance e la normazione in materia di sostenibilità
Marco Frey – UN Global Compact Italia

Il ruolo delle imprese nella guida alla sostenibilità
Stefano Zamagni – Università di Bologna

Tavola rotonda – Gli esiti della III edizione della Settimana della Sostenibilità
Walter Bertin – Vicepresidente Confindustria Veneto Est con delega ai temi ESG

Elena Bonafè – Responsabile Area Politiche Industriali, Energia e Sostenibilità Confindustria Veneto Est

Serena Granziera – Delegata Innovazione e Sostenibilità Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Veneto Est

Speech
Cristina Balbo – Direttore Regionale Veneto Ovest e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo

Conclusioni – Le proposte di Confindustria per la transizione ecologica
Katia Da Ros – Vicepresidente per Ambiente, Sostenibilità e Cultura Confindustria Veneto Est

Modera e conduce
Fiammetta Benetton – Giornalista

La Settimana della Sostenibilità

Il concetto di sostenibilità è oggi sempre più al centro dell’attenzione e si traduce in un forte impegno dell’intera comunità nel ridurre il proprio impatto sul Pianeta e nel favorire il benessere sociale ed economico della società.

Confindustria Veneto Est promuove la sostenibilità quale uno dei fondamenti dello sviluppo delle imprese del territorio, ed organizza la Settimana della Sostenibilità per promuovere il dialogo e il confronto tra le esperienze imprenditoriali, quelle delle scuole, dei centri di ricerca, delle start up e delle Amministrazioni pubbliche del nostro territorio, da Padova a Venezia a Treviso e Rovigo.

L’obiettivo è riuscire ad affrontare in modo sistematico i temi della sostenibilità nei tre aspetti relativi all’ambiente, al sociale e all’economia, scambiare buone pratiche, definire un comune linguaggio e attivare nuove collaborazioni.